L’Ospedale di nessuno

L’Ospedale di Nessuno

Durante il consiglio comunale del 15 Marzo abbiamo dato lettura del nostro Question Time relativo all’annunciato Polo Unico Ospedaliero Busto-Gallarate. Potete leggere allegato il testo completo .
Un tema secondo noi “vitale” per ovvi motivi, che pare però essere lasciato a sè stesso dagli amministratori. Gli interessi curati e le rassicurazioni finora date sono state esclusivamente di tipo edile, ovvero volte a rassicurare chi, evidentemente, vuole essere certo che “si costruirà”.
Non risultano espressi mai gli obiettivi, in termini di numeri, per quanto riguarda i letti e il personale ospedaliero, e di prestazioni, ad esempio sulla riduzione dei tempi di attesa di erogazione dei servizi.
Abbiamo chiesto quindi al Sindaco:
– Se abbia avuto colloqui con la Regione o informazioni dettagliate relativamente al progetto del polo unico e in particolare rispetto alla garanzia della copertura del numero letti attuale o auspicabilmente un aumento di essi;
– Quale messaggio si senta di esprimere verso la cittadinanza samaratese relativamente alla realizzazione del polo unico ospedaliero e come pensa che possa impattare i cittadini stessi;
– Quali azioni intenda intraprendere nel futuro per monitorare il corso degli sviluppi nell’intento di garantire la tutela degli interessi e della salute dei cittadini samaratesi.

Purtroppo registriamo il fatto che finora nessuna amministratore, e Samarate non fa eccezione secondo la risposta del Sindaco Tarantino, abbia idea di quali saranno le garanzie che questo ospedale fornirà in termini di assistenza, personale medico e miglioramento dei tempi di attesa.
Le uniche informazioni sono quelle dei giornali. L’unica cosa che sanno è che si farà . Che bello.
La visita di Maroni con sorrisi e strette di mano è emblematica, tutti contenti per quello che sembra un successo ma quando chiedi loro di cosa si tratti perlomeno in termini generali di risorse, di personale medico e posti letto, non lo sanno nemmeno. L’importante è sorridere.
Capiamo che l’annuncio disceso dal Pirellone, non possa essere messo in discussione..ma ci sembra irresponsabile che gli amministratori del territorio non si pongano le domande che ci siamo posti noi e soprattutto non ricerchino le risposte. Come verranno serviti dal punto di vista sanitario i cittadini di fronte ad un altro esborso di soldi pubblici?
Il Sindaco ci risponde con un ottimismo angelico e non sostenuto da alcun numero, usando parole come “crediamo” e “speriamo”, allineandosi ciecamente alle volontà della Regione.
A questo si aggiunge il fatto che non ci sia un’idea del destino delle strutture di Gallarate e Busto Arsizio: verranno dismesse e abbandonate e quindi fonte di ulteriore degrado?
Rimane forte il dubbio e la preoccupazione su un progetto del quale non si sa niente, tranne che costerà soldi pubblici. Il Sindaco non ha alcuna informazione, così come gli altri amministratori locali, nessuno ha preteso informazioi sugli aspetti sanitari che riguarderanno tutta la comunità e di questo a nostro avviso sono colpevoli. Insomma, questo è l’ospedale di tutti e allo stesso tempo di nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *